Non sai come farlo? Ci pensa Google

di Giulia Carminati

Più passano gli anni, più mi accorgo che senza tecnologia sarei persa! So come stalkerare una persona sui social, come si declinano i verbi in latino, come cucinare un tacchino ripieno, ma non sono in grado di fare le classiche attività domestiche. Ad esempio: voi sapete sturare un lavandino? Cambiare una lampadina? ECCO, nemmeno io e mia nonna mi tiene il broncio:

“Niente lasagne, finché non impari!”

Così prendo il mio adorato smartphone e cerco come fare questo o quello su Google e con mio sollievo, non sono la sola.

Schermata 2018-01-22 alle 12.18.42

Google ha creato un sito interattivo che risponde a tutti i dubbi. Ha esaminato quali sono le cose di cui abbiamo più bisogno di aiuto, scartando la miriade di domande relative alla tecnologia (su come risolvere e svolgere determinati compiti su computer, smartphone) e quelle inappropriate.

Si è concentrato così sulle questioni di casa, dalla più semplice tipo la sostituzione di una lampadina, a quelle correzioni per le quali sappiamo che abbiamo bisogno di un professionista, tipo sistemare la lavatrice, ma il superuomo con cui viviamo (fidanzato, coinquilino, padre o ego che sia) ci obbliga a fare almeno un tentativo in solitudine.

Come è nata l’idea?

Se i bambini rappresentano l’età dei “perché? perchè? perchè?” per poi liberarsene più o meno rapidamente, sembra che gli adulti non escano mai dall’età del “Come faccio?”.

The Big G – con il suo News Lab e Xaquin G.V. a coordinare la parte visuale interattiva – ha dedicato un sito web in cui sono state raccolte tutte le ricerche degli utenti su “come” fare qualcosa.

Schermata 2018-01-22 alle 15.21.13

Siamo diventati così dipendenti dall’IoT, che abbiamo smesso di conservare informazioni su pratiche abbastanza basilari, Xaquin G.V sottolinea:

“Abbiamo davvero bisogno di cercare come far bollire un uovo e altri cibi che non potrebbero essere più semplici da cucinare?”

I migliori “How To Do”

I “come fare” in ambito domestico sono quelli che vanno per la maggiore. In base all’indice calcolato da Google, in Italia le ricerche più numerose hanno riguardato il tentativo di sistemare una finestra, seguito a ruota dalla lavatrice. Chiude la classifica il rubinetto preceduto da lampadine, gabinetto, e frigorifero.

Schermata 2018-01-22 alle 15.21.30

In base ai dati ottenuti in tutto il mondo, Google comunica che in Nord America e Asia orientale le ricerche si concentrano sulla risoluzione di problemi legati alla toilette, negli ex paesi sovietici sono abbastanza impavidi da tentare di riparare da soli le proprie lavatrici, nei paesi tropicali invece non possono vivere senza un frigorifero, mentre in Europa c’è bisogno di aiuto per fissare le lampadine.

Buona parte dei “come” riguardano anche la sfera sentimentale e mostrano la terribilmente dolce, innocente e romantica ignoranza dei ragazzi dai 12 ai 21 anni: dal “come dare il bacio perfetto” al come “convincerla ad uscire”. E ancora: “come dire a un ragazzo che ti piace”, “come capire se gli piaci”, “come restare incinta” e via di seguito.

Schermata 2018-01-22 alle 15.22.21

Nella categoria che si potrebbe intitolare “cose difficili”, alla vetta troviamo “come fare soldi”, ma ci sono anche “come scrivere una lettera di presentazione”, “come compilare un assegno” o “come ottenere il visto”.

Schermata 2018-01-22 alle 15.21.44

La sezione catchall contiene in realtà alcune mini-categorie divertenti. Le mie preferite sono le domande sulla matematica e sui furti: come ad esempio “come risolvere il cubo di Rubik”, “come fare il nodo alla cravatta”, “come si misura il seno”, “come si moltiplicano le frazioni” e “come si ruba una macchina”.

Schermata 2018-01-22 alle 15.22.01

Nella sezione salute sono state raccolte domande più o meno rilevanti. Quelle che non sono rigorosamente di bellezza, potrebbero essere definiti come propositi dell’anno nuovo.

Schermata 2018-01-22 alle 15.22.56

Infatti troviamo sul podio il fatidico “come perdere peso”, con elevate percentuali a gennaio e intorno alla fatidica “operazione bikini” (di pari passo all’andamento del mio peso!)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...