I 5 segreti per un discorso perfetto con Cicero

e9de1de5d19b05cec0cf57cdc69d4c63_original

by Cicero Public Speaking Cards

Ci sono discorsi che fanno la storia, che ci incuriosiscono, divertono, commuovono, come quelli di Kennedy e Steve Jobs. Altri invece sono tremendamente noiosi. Non vediamo l’ora che finiscano, come molti discorsi che sentiamo in politica, all’Università e durante alcune conferenze.

Qual è la differenza tra i primi e i secondi?

I discorsi che ci piacciono hanno delle caratteristiche ricorrenti. Queste caratteristiche sono state racchiuse in un mazzo di carte e in un libretto che si chiama Cicero e che in mezza giornata dal lancio su Kickstarter ha raggiunto e superato l’obiettivo di 2000 euro di raccolta.

Vediamone 5 che puoi applicare facilmente per fare un discorso perfetto.

b61018a4055ea52e40c85752251418ef_original

1 – Inizia incuriosendo

Proprio perché la maggior parte dei discorsi che ascoltiamo sono noiosi, l’attenzione dell’uditorio si conquista solo con la curiosità. Per farlo abbiamo diversi modi, il più efficace è quello di raccontare una storia, un aneddoto correlato al tema principale.

2 – Mettici qualcosa di personale

La storia iniziale o alcune parti successive del discorso dovrebbero parlare di te. Ricorda che noi esseri umani non ci innamoriamo di idee, ma di persone con delle idee. Crea una relazione col tuo pubblico raccontando qualcosa di te, ovviamente legata al messaggio che vuoi far passare. Sfide superate, delusioni trasformate in esperienza, casi di successo, il modo in cui hai risolto un problema. Esperienze che ti hanno coinvolto nella vita coinvolgeranno anche chi ti ascolta.

3 – Non usare solo le parole

Un errore comune di chi fa discorsi noiosi è quello di concentrarsi solo sul testo. La comunicazione di un essere umano è totale e racchiude anche il non verbale. Concentrati dunque anche sui gesti, l’abbigliamento e sul tono della voce. I tuoi gesti devono sottolineare le parti salienti del discorso e le parole chiave. Il tuo vestiario dovrebbe rappresentare chi sei, dandoti credibilità, autorevolezza. Il tono della voce deve seguire le emozioni che vuoi suscitare.

giphy.gif

4 – Finisci emozionando

Non finire con tono calante, conclusivo. Tutti i grandi oratori terminano nel culmine del volume, del ritmo e soprattutto delle emozioni. Il messaggio più emozionante lascialo alla fine. Pensiamo allo slogan di Obama “Yes we can” o a quello che diventò il manifesto di Steve Jobs “Stay hungry, Stay foolish”: sono stati pronunciati alla fine dei rispettivi discorsi.

Tieni il pezzo forte alla fine, così sarai ricordato.

5 – Chiedi qualcosa

Una bella serie tv e un bel discorso hanno in comune il fatto di essere scritte bene e di essere emozionanti. È l’obiettivo a cambiare. Un discorso non dovrebbe limitarsi ad intrattenere, un discorso nella maggior parte dei casi viene preparato per persuadere. Per esempio a cambiare internamente, a cambiare abitudini esterne o a comprare qualcosa. Oppure a convincere qualcuno delle nostre capacità per esempio ad un colloquio di lavoro.

È qui la maggior parte degli oratori sbaglia: non chiedendo niente al termine del discorso. I grandi, invece, chiedono il voto, l’acquisto, un cambiamento, un ruolo. In modo più o meno diretto. Un voto può essere chiesto direttamente, un cambiamento può essere chiesto con un’esortazione come quella di Steve Jobs, un giudizio positivo può essere chiesto in entrambi i modi. Non a caso una delle domande più ricorrenti, eppure che mette più in crisi, durante i colloqui di lavoro è “perché dovremmo scegliere te?”. Rispondi ancor prima della domanda e lascerai il segno. Chiedi esplicitamente ciò che vuoi e lo otterrai. Se non ci credi provaci, almeno una volta. Rimarrai stupito dalle conseguenze.

giphy.gif

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...